Capelli lisci, ricci o mossi? Come scegliere e cosa va di moda

Stai meglio con i capelli ricci, lisci o mossi? Scopri come decidere se cambiare capelli in base al tuo stile e a cosa va di moda.

Capelli lisci, ricci o mossi Come scegliere e cosa va di moda
Capelli lisci, ricci o mossi Come scegliere e cosa va di moda
INDICE
    Add a header to begin generating the table of contents

    Il dilemma si ripete ogni anno: capelli lisci o capelli ricci? Cosa va di moda e cosa, invece, è ormai passato? Sto meglio con il riccio o con il liscio? Se stai annuendo vuol dire che sei tra le migliaia di donne che periodicamente si pone queste domande e che, periodicamente, vorrebbe cambiare capelli.

    Complice anche la moda, infatti, il liscio e il riccio tornano di moda o escono di scena in maniera regolare mettendo in crisi schiere di donne alla ricerca del look perfetto. In questa guida veloce e pratica ti diamo qualche suggerimento su come individuare il miglior capello in base alla propria personalità, stile e fisionomia e come anticipare o prevedere le mode in fatto di capelli.

    Ad ogni capello la sua forma

    Come abbiamo visto, la struttura del capello è definita geneticamente sia a livello di popolazione che a livello individuale e, stando agli studi più recenti, colore e forma sembrerebbero essere legate strettamente alla zona in cui si vive. Va da sé, dunque, che alterare la struttura dei capelli pur essendo tecnicamente possibile potrebbe produrre risultati deludenti sul lungo periodo. Inoltre, il capello e la cute possono risentirne sia a breve che a lungo termine nello specifico per quel che riguarda il ciclo di vita del capello.

    Cambiare la fisionomia e la struttura del capello equivale in qualche modo a sottoporsi ad un’operazione di chirurgia estetica: i risultati possono essere perfetti e il fisico non risentirne affatto ma allo stesso modo i risultati finali potrebbero essere lontani dalla perfezione e il fisico così stressato e debilitato da rispondere problematicamente al cambiamento.

    In linea di massima, dunque, sarebbe sempre bene non cercare di alterare i capelli in maniera permanente ma farlo temporaneamente, usando per esempio una piastra se li si vuole lisci e un arricciacapelli se li si vuole invece mossi/ricci. O ancora, utilizzando quanto più trattamenti naturali.

    Capelli ricci: a chi stanno bene e come scegliere il taglio migliore

    I capelli ricci, spesso odiati da chi ne è naturalmente equipaggiato, sono spesso associati alla effervescenza e non è un caso che esista il detto “Ogni riccio un capriccio“. In linea di massima i capelli ricci valorizzano volti spigolosi e geometrici ma stanno molto bene anche a chi ha un viso tondo. L’elemento che può fare la differenza è l’acconciatura unita al taglio: un lungo con ricci voluminosi all’altezza del mento e dello zigomo è perfetto per i visi sfilati, un corto sbarazzino che gioca con le lunghezze è invece perfetto sui volti rotondi.

    Curiosità: perché si dice “ogni riccio un capriccio”?

    Il detto popolare “ogni riccio un capriccio” è associato alla natura particolare dei capelli ricci che sono difficili da domare. Si dice dunque che le persone con i capelli ricci siano capricciose e difficili da domare, proprio come la loro chioma.

    Capelli lisci: a chi stanno bene e come scegliere il taglio migliore

    Capelli lisci a chi stanno bene e come scegliere il taglio migliore

    I capelli lisci possono essere una manna dal cielo o una condanna. Sono perfetti quando sono robusti e corposi, mentre possono essere davvero problematici quando sono fini e poco folti. Il liscio lungo funziona molto bene sui visi ovali in quanto accompagna e alleggerisce la forma del volto senza appesantirla. Il liscio corto, per esempio il bob, è perfetto per visi piccoli e minuti in quanto valorizza gli occhi. I visi rotondi, invece, chiedono un liscio che crei volume alle radici: infatti sul tondo, i capelli lisci che scendono a plomb possono appesantire il viso evidenziandone le rotondità.

    Capelli mossi: a chi stanno bene e come scegliere il taglio migliore

    Diverso il caso dei capelli mossi che al naturale possono essere eccessivamente arruffati oppure ondulati. Nel primo caso, è bene scegliere tagli facili da maneggiare per evitare di ritrovarsi dal parrucchiere ogni settimana, mentre nel secondo caso un lungo è sempre perfetto, facendo attenzione a prendersi cura delle punte che nei capelli mossi possono essere molto fragili.

    Riccio, Mosso, Liscio: Cosa Va di Moda?

    Le mode, si sa, cambiano e passano con le stagioni. Succede con gli abiti e succede anche con i capelli e in generale il beauty. E’ dunque impossibile definire cosa va di moda perché se lo facessimo questo articolo diventerebbe inutile nel giro di poche settimane, se non giorni. C’è però un minimo comune denominatore che torna prepotentemente ogni stagione per quel che riguarda i capelli: praticità.

    Infatti così come nel beauty si sta pian piano arrivando ad un make up semplificato, così sta accadendo per quel che riguarda i capelli. Valorizzazione delle forme naturali, trattamenti che modificano la forma del capello senza alterarne permanentemente la struttura e in generale possibilità di tenere a posto i capelli anche a casa, senza dover ricorrere al parrucchiere.

    Maggior attenzione alla bontà dei prodotti e all’utilizzo di prodotti di prima qualità piuttosto che a “mantenere in piega” il capello e via libera alle mezze misure: un mezzo mosso per chi ha i capelli liscissimi, l’ondulato per chi li ha ricci, e così via.

    Il look diventa sperimentazione ma mantenendo la naturalità del capello, e anzi valorizzandola.

    come definire una routine per i capelli

    Chic senza sforzo: come definire una routine per i capelli

    Alla luce di quanto sopra, e considerando che le parole d’ordine praticità e naturalezza stanno prendendo sempre più piede per quel che riguarda la forma dei capelli, è bene definire una vera e propria routine per prendersi cura dei propri capelli a casa, valorizzandone le linee naturali.

    Le basi: shampoo e balsamo

    Shampoo e balsamo sono fondamentali per mettere in piedi una routine di gestione efficiente dei capelli. Mescola e abbina le gamme, personalizzando l’uso dei prodotti in base alle esigenze dei tuoi capelli e considera il tipo di capello, lo spessore, la secchezza e il colore per trovare la formula corretta per te.

    Adatta i capelli al tuo stile di vita

    Adattare i capelli al proprio stile di vita e non viceversa è fondamentale per evitare di diventare schiave dei nostri capelli. Se sei una persona sempre in movimento, dovrai scegliere un taglio pratico, semplice da sistemare e da tenere in ordine, con poco trattamento e che tenga in considerazione le tue forme naturali per garantirti ottimi risultati senza grande fatica.

    Non alterare chi sei

    Come abbiamo visto sopra, alterare la struttura dei capelli può essere deleterio per i capelli ma anche per la nostra routine giornaliera. Se hai i capelli ricci e li tratti in maniera intensiva per farli diventare ricci, dovrai mettere in piedi tutta una serie di accortezze per evitare che si rovinino, perdendo molto più tempo del dovuto rispetto a quanto ne perderesti se avessi lasciato i tuoi capelli al naturale. Invece di alterare il capello, affidati ad un esperto e scegli un taglio che valorizzi chi sei e le forme della tuo chioma, garantendoti in questo modo efficienza massima e risultati di lunga durata.

    Mossi, Ricci, Lisci: Qual è il Capello Migliore?

    I capelli lisci sono meglio dei mossi? O sono meglio quelli mossi? Come sto meglio? E cosa ci dice la moda? Alla luce di quanto sopra, non esiste una risposta univoca: ogni persona, in base alle sue esigenze e al suo stile, presente un tipo diverso di capelli. Alterare la forma dei capelli in maniera definitiva non è mai una buona idea, farlo in maniera temporanea e reversibile è un ottimo modo per cambiare look senza stressare troppo i capelli. Lasciare i capelli al naturale, valorizzandoli con un taglio e un colore apposito, è però sempre la soluzione migliore, anche tenendo conto di quanto possa essere più pratico mantenere i capelli sul lungo periodo.

    Ogni tipo di capello ha il suo fascino e i suoi problemi. Se vuoi cambiare capello, anche solo per qualche tempo, hai due opzioni. Per un aspetto elegante, raffinato e minimal, allora i capelli lisci potrebbero essere l’ideale per te. Tuttavia, se vuoi essere quanto più naturale possibile il riccio e il mosso non sono da sottovalutare.

    Che tipo sei? Liscio, mosso o riccio?

    Mettiti di fronte allo specchio e chiediti: come sto effettivamente con i miei capelli naturali? Se ti piacciono i tuoi capelli e se pensi che ti definiscano chi sei, lascia che siano così come sono e prenditi cura di loro regolarmente. Non c’è modo migliore per raccontare di sè al mondo esterno se non con dei capelli che davvero ci rispecchiano!