I 10 migliori aspiratori per punti neri del 2020: come trovare il migliore estrattore di punti neri che funzioni davvero

Una guida illuminante per trovare i migliori aspira punti neri e trasformare la tua pelle in una fonte di luce.

I 10 migliori aspiratori per punti neri - featured image
I 10 migliori aspiratori per punti neri - featured image
INDICE
    Add a header to begin generating the table of contents

    Ti sei mai chiesta perché i punti neri sono così temuti e detestati? Dopotutto, sono “soltanto” dei micro punti neri e la loro influenza estetica e sociale dovrebbe essere ampiamente contenuta, invece gli effetti si rivelano enormemente amplificati, con conseguenze sulle relazioni sociali da non sottovalutare.

    Potresti non aver mai sentito nominare il nome di Pimple Popper, ma ti basterà dare una rapida occhiata su YouTube o Instagram per scoprire che si tratta di una vera e propria star nella lotta ai punti neri. Nei suoi celeberrimi video, la dermatologa americana fornisce informazioni sui cosiddetti comedoni, e senza indugiare un solo secondo inizia la spremitura dei punti neri con un estrattore, che nelle sue mani appare come un’arma infallibile, da indomita paladina della giustizia.

    L’esempio è emblematico per comprendere che i milioni di followers che seguono questo genere di video, rappresentano non soltanto la prova dell’interesse che ruota attorno all’argomento, ma anche la ricerca di materiale dall’ effetto terapeutico e risolutore.

    In questa guida ti aiuteremo a scoprire come migliorare il tuo aspetto e sbarazzarti degli antiestetici punti neri, contribuendo a migliorare la tua bellezza e rafforzare la cura del tuo corpo e della tua pelle in modo efficace e profondo.

    I 10 migliori aspiratori per eliminare i punti neri

    Una pelle ed un corpo perfettamente curati costituiscono un punto chiave nel modo in cui vieni percepito dalla persona che hai di fronte, svolgendo un ruolo fondamentale nelle sensazioni che susciti negli altri. Come avrai intuito, il tema non è affatto di ordine secondario ed ha un peso rilevante, unito ad una forte influenza sulle regole di identificazione sociale nella rappresentazione della tua immagine di persona sana, interessante e che ispira fiducia.

    La nostra redazione ha selezionato per te i prodotti che non ti faranno rimpiangere il dermatologo, quelli considerati tra i migliori disponibili sul mercato valutandone la qualità e l’efficacia, esaminando i molteplici criteri di giudizio da parte di esperti e tenendo conto del riscontro favorevole da parte degli utenti.

    Sono stati considerati soltanto gli estrattori di punti neri testati con successo e giudicati migliori dal punto di vista della resa in rapporto al prezzo, della categoria e del risultato specifico in base all’utilizzo conforme del prodotto.

    1Microderm GLO Mini

    Ribbon-Miglior

    Migliore tecnologia innovativa

    MICRODERM-GLO-MINI-DIAMOND-MICRODERMOABRASIONE-E-STRUMENTO-DI-ASPIRAZIONE-1000-600

    Microderm glo mini diamond microdermoabrasione e strumento di aspirazione: il sistema che elinina i punti neri illuminando la pelle.

    La scelta di aspira punti neri con la migliore tecnologia innovativa è ricaduta su Microderm Glo Mini Diamond. Questo prodotto è stato scelto dai nostri esperti per la particolarità di illuminare la tua pelle durante la rimozione dei punti neri, attraverso una tecnologia molto moderna. Basato su un sistema wireless ricaricabile, esso combina la microdermoabrasione esfoliante con l’aspirazione e contribuisce a restringere i pori, levigando la pelle. Molti utenti hanno evidenziato risultati visibili già dopo un solo trattamento.

    Il prodotto agisce su due livelli di aspirazione ed utilizza filtri sostituibili (20 sono inclusi nel kit), differenziandosi in questo modo da altri prodotti più economici.

    Perché si chiama Diamond?

    L’aspiratore è costituito da due punte diamantate esfolianti, oltre a due punte per rimuovere i punti neri, una spazzola per la pulizia e una pratica custodia per il trasporto.

    Le numerose recensioni online lo riconoscono come un prodotto diamantino per davvero, poiché oltre ad essere molto efficace, si distingue per numerose altre qualità come le dimensioni ridotte e la grande capacità di aspirazione, che riesce ad eliminare la pelle morta in modo estremamente incisivo.

    Un articolo recente pubblicato sulla piattaforma Cision PrWeb, riporta la grande popolarità andata in crescendo negli anni ed il riscontro entusiasta da parte degli acquirenti, per questo grande ed esclusivo prodotto.

    2Mosen Aspiratore Punti Neri

    Ribbon-Miglior

    Migliore valore assoluto

    Mosen Aspira Punti Neri

    Mosen aspira-punti neri: per ottenere una pelle liscia ed elastica in modo semplice ed efficac.

    Mosen aspira punti neri compare nella nostra selezione come migliore valore assoluto. I punti di forza di questo grande prodotto sono molteplici ed uniti realizzano uno strumento in grado di eliminare anche i punti neri più difficili, così come brufoli, acne, grasso e trucco non rimosso.

    Inoltre, i benefici dell’aspiratore Mosen non si fermano al lato estetico e si estendono anche al miglioramento della circolazione sanguigna, a quello dell’elasticità della pelle e dell’attenuazione delle rughe, al restringimento dei pori e alla levigazione delle linee sottili.

    È un prodotto sicuro?

    Il prodotto è realizzato senza sostanze chimiche tossiche ed irritanti, ed ha acquisito i certificati CE, FDA e ROHS. Tecnologicamente avanzato e molto più sicuro ed efficace se comparato ai tradizionali metodi di pulizia del viso, esso previene le infezioni della pelle o l’allargamento dei pori.

    Tramite il pulsante di accensione, potrai scegliere facilmente tra 4 modalità di utilizzo per effettuare la pulizia della tua pelle in modo profondo e duraturo, con il supporto di un ampio display a LED che per verificare il livello di aspirazione e la carica della batteria.

    3Xpreen Estrattore Di Punti Neri

    Ribbon-Miglior

    Migliore efficacia per la pelle grassa

    XPREEN-ESTRATTORE-DI-PUNTI-NERI-1000-600

    Xpreen estrattore di punti neri: il trattamento su misura per tutti I tipi di pelle.

    Xpreen è stato selezionato da noi per la migliore efficacia per la pelle grassa. È dotato di un sistema di aspirazione regolabile e sonde intercambiabili per tutti i tipi di problemi della pelle, incluse quelle grasse. Un pratico display a LED individua i punti neri, mentre un sistema a luce pulsata intensa (IPL) ti aiuta a migliorare l’aspetto irregolare di pelle, i pori dilatati, eventuali danni del sole ed acne.

    Il metodo di utilizzo è molto pratico: si comincia con una vaporizzazione facciale di circa 10 minuti per conciliare l’apertura dei pori. Con movimenti circolari si passa l’estrattore sui pori e lentamente ci si sposta lungo il naso e le zone da trattare. Finita l’aspirazione, ci si può lavare il viso, seguendo le istruzioni riportate nella confezione.

    Perché abbiamo selezionato questo estrattore?

    La rivista americana Health ha citato questo prodotto in un articolo, esaltandone i numerosi benefici. Inoltre, molti utenti hanno verificato che già dopo 30 minuti dal primo utilizzo la pelle appare più liscia e morbida. Si consiglia di utilizzare il dispositivo una volta alla settimana per la pelle secca e due volte per la pelle grassa, regolando il livello di aspirazione e avendo cura di tenere i movimenti delicati.

    4Fitfort Aspiratore Di Punti Neri

    Ribbon-Miglior

    Nostra Selezione Premium

    FITFORT-ASPIRATORE-DI-PUNTI-NERI-1000-600

    Fitfort aspiratore di punti neri: pulizia regolabile per far splendere ogni tipo di viso.

    Questo prodotto compare di diritto nella nostra selezione Premium per la sua estrema versatilità, che lo rende un dispositivo molto popolare ed amato tra gli utenti che lo hanno scelto. L’aspirazione può essere regolata su ben 5 livelli diversi per coprire ogni tipologia di pelle, da quella secca a quella compromessa dai pori dilatati. Ogni parte del viso può essere trattata grazie a 4 testine differenti per l’aspirazione, con una resa che si rivela molto più incisiva rispetto alle maschere facciali.

    L’aspiratore è atossico, rispetta la pelle ed è garantito da un sistema sicuro per agire sul volto senza danneggiarlo. Inoltre, è in dotazione una batteria al litio di che permette di utilizzare il dispositivo per 6 ore contro una ricarica di sole 2 ore. Il design è semplice e ben concepito, di conseguenza esso si rende ben adatto ad essere acquistato come dono per i tuoi amici attenti alla cura del corpo.

    Sul Daily Mail, Fitfort viene addirittura presentato come prodotto dall’eco sorprendente ed è tra quelli che spopolano maggiormente per gli acquisti effettuati su Amazon.

    5Voyor Aspiratore Di Punti Neri

    Ribbon-Miglior

    Ottimo rapporto qualità-prezzo

    VOYOR-ASPIRATORE-DI-PUNTI-NERI-1000-600

    Voyor aspiratore di punti neri: la bellezza del tuo viso n poche e semplici mosse.

    Un altro prodotto plus, inserito nella nostra selezione di prodotti per l’ottimo rapporto qualità-prezzo è Voyor. Grasso impurità e pulviscolo sul viso saranno solo un lontano ricordo con questo aspiratore di punti neri. Il prodotto ci ha conquistato per la sua ulteriore capacità di apportare benessere aumentando la circolazione sanguigna e l’elasticità della pelle, rendendola anche più luminosa.

    I livelli di aspirazione possono essere regolati in modo molto semplice ed intuitivo, modulandoli sulle aree della pelle che intendiamo trattare: livelli più bassi sono indicati per le pelli sensibili, mentre quelli più alti per le pelli maggiormente colpite dai punti neri. Ricaricabile e portatile, è dotato di 4 testine incluse nella confezione per rimuovere le impurità e la pelle morta.

    Quali sono i suoi punti di forza?

    Aspiratore per punti neri 6 in 1, può essere utilizzato in ogni circostanza e per qualunque tipo di pelle. Leggero e dal design ergonomico, la potenza di aspirazione è potente e decisa, con risultati sorprendenti visibili anche dopo poco tempo dall’inizio del trattamento. Le recensioni sono molto favorevoli e gli utenti che lo hanno provato hanno rilasciato dichiarazioni entusiaste e convinte, unitamente al parere favorevole dei numerosi blog che presentano questo prodotto unico.

    6Moin Aspira Punti Neri

    Ribbon-Miglior

    Potenza ultra della sua aspirazione

    MOIN-ASPIRA-PUNTI-NERI-1000-600

    Moin aspira punti neri: la potenza dell’aspirazione massima per combattere le impurità della tua pelle.

    Un prodotto che ci ha favorevolmente impressionato per la potenza ultra della sua aspirazione, con ripercussioni molto efficaci sulla rimozione dei punti neri e d una pulizia profonda della pelle. Come risultato, la pelle risulta rassodata e levigata, pulita e splendente come se avessi fatto una seduta estetica. Sono sufficienti dalle 2 alle 5 settimane per ammirare allo specchio una freschezza rinnovata della tua pelle, a qualunque tipo essa appartenga.

    Dotato di 3 livelli di intensità, questo aspiratore di punti neri è dotato di 4 livelli di aspirazione che spazzano via senza indugi le impurità dei pori, rimuovendo anche la pelle morta. L’efficacia e la qualità di questo dispositivo lo collocano nell’Olimpo dei 10 migliori prodotti per rimuovere i punti neri, secondo la lista stilata dalla BestReviews.Guide in UK.

    Come si usa?

    Realizzato con materiali ABS, si tratta di un dispositivo che aiuta la pelle senza l’ausilio di sostanze chimiche tossiche. La batteria in dotazione è di 450 mAh ed ha una durata di 100 minuti di utilizzo con 1 ora di ricarica. Per le modalità di utilizzo, è consigliabile far aprire i pori con del vapore o un asciugamano caldo, prima di procedere all’aspirazione che deve tener conto di una permanenza sul punto da trattare per un massimo di 2 secondi.

    7Aldom Aspiratore Per Punti Neri

    Ribbon-Miglior

    Migliore praticità di utilizzo

    Aldom-Aspiratore-Per-Punti-Neri-1000-600

    Aldom aspiratore per punti neri: tecnologia avanzata e rimozione profonda delle impurità.

    Aldom è presente nella nostra scelta per la migliore praticità di utilizzo. Costituisce un ottimo strumento per risolvere piccoli inestetismi dovuti a pelle impura e punti neri, con una potenza di aspirazione elevata e ben 5 livelli di intensità, per permettere la sua regolazione in base al tipo di pelle e alle diverse aree del viso. L’esperienza del produttore garantisce un utilizzo in totale sicurezza, senza alcun rischio di danneggiare la pelle, grazie ad una tecnologia all’avanguardia mirata a sollecitare solo le parti da trattare, lasciando inalterate le altre ed evitando il rischio di irritazioni.

    È adatto da portare in viaggio?

    Ricaricabile tramite USB, Aldom ti permette di non staccarti mai dal tuo strumento di bellezza, in quanto è stato realizzato per essere un dispositivo portatile e leggero, molto adatto per essere portato in viaggio, affinché tu sia sempre perfetta sia in vacanza che a lavoro. Lo spazio che occupa in valigia è molto contenuto, e questa caratteristica costituisce uno degli elementi per cui questo estrattore è tra i più popolari in commercio.

    8Ocean Heart Estrattore Di Comedoni

    Ribbon-Miglior

    miglior dispositivo per una pelle morbida

    OCEAN-HEART-ESTRATTORE-DI-COMEDONI-1000-600

    Ocean heart estrattore di comedoni: pulizia profonda per I punti neri più ostinati.

    Ocean Heart compare nella nostra lista come miglior dispositivo per una pelle morbida. La caratteristica peculiare di Ocean Heart è probabilmente quella di adattarsi ad ogni tipo di pelle, con un livello di aspirazione modulabile in grado di agire efficacemente sia sulle pelli sensibili che su quelle miste e grasse, lasciandole morbide e vellutate al tatto.

    La pulizia del viso risulta profonda ed accurata, con la rimozione dello strato di grasso e la riduzione delle impurità. Se confrontato con le regolari maschere di pulizia, i risultati sono visibilmente più efficaci e sorprendentemente duraturi, grazie all’innovativa tecnologia che esclude l’utilizzo di prodotti chimici.

    Il display a LED dal design moderno mostra in modo chiaro la lettura del livello di aspirazione inserito e quello della batteria. Le modalità consigliate di utilizzo prevedono lo scorrimento delicato della testina nell’area del poro, evitando passaggi sulla pelle sana per evitare di sollecitare le zone non interessate dal trattamento. Le recensioni degli utenti confermano la popolarità di Ocean Heart ed il suo successo, dovuto all’ottimo rapporto qualità-prezzo ed in particolare alla sua grande efficacia ad un costo moderato.

    9Nolavea Aspira Punti Neri

    Ribbon-Miglior

    prodotto dal miglior design

    NOLAVEA-ASPIRA-PUNTI-NERI-1000-600

    Nolavea aspira punti neri: funzionalità e design per combattere le impurità del corpo.

    Abbiamo scelto Nolavea come prodotto dal miglior design e l’estrema ricchezza di accessori che ne corredano l’acquisto. L’elemento principale di questo dispositivo sono i trattamenti di microdermoabrasione, considerati alla stregua dei trattamenti professionali. Il risultato più evidente che scaturisce dall’uso di questo aspira punti neri è la luminosità che la pelle acquisisce, in quanto viene messo in atto un vero e proprio trattamento esfoliante che propizia in modo eccellente il rinnovamento delle cellule.

    L’elasticità della pelle viene ripristinata ed il viso riprende turgore grazie alla tecnologia di Novalea, ed in particolare al suo aspiratore programmato che non aggredisce la pelle. Nella confezione sono incluse 4 testine, diversi filtri, base per ricaricare il dispositivo ed una spazzola per la pulizia. La base è stata ideata per ricaricare lo strumento in modo molto pratico, mentre la forma è ergonomica per permettere di impugnare Novalea molto agevolmente.

    Molti utenti hanno utilizzato questo aspira punti neri con grande entusiasmo e parole di elogio, elementi che confermano la validità del prodotto.

    10Ekupuz Aspiratore Di Punti Neri

    Ribbon-Miglior

    migliore per gli effetti sulla pelle

    EKUPUZ-ASPIRATORE-DI-PUNTI-NERI-1000-600

    Ekupuz aspiratore di punti neri: tecnologia di aspirazione sottovuoto all’avanguardia per migliorare il tuo aspetto.

    Ekupuz ci ha convinti a ritenere il suo aspiratore di punti neri come il migliore per gli effetti sulla pelle. La forma particolare di questo prodotto desta subito l’interesse, come strumento molto efficace contro gli inestetismi della pelle causati dalle impurità. La nostra scelta è felicemente ricaduta su Ekupuz per l’utilizzo della tecnologia più moderna, che ha concorso a realizzare un prodotto che migliora in modo incisivo e veloce la compattezza della pelle, eliminando fastidiosi punti neri ed acne. Già dopo i primi trattamenti, la pelle appare più soda e rinnovata, riportando una luce sul viso che ti farà apparire più sana e bella.

    Andrà bene per il mio tipo di pelle?

    La versatilità è uno dei pregi principali di Ekupuz, in quanto questo modello è dotato di ben 5 testine di aspirazione di forma differente, per adattarlo alle diverse esigenze. I livelli di aspirazione sono regolabili ed adattabili sia alle pelli normali che a quelle secche o delicate. Come ogni prodotto di alta gamma che si rispetti, anche Ekupuz è stato realizzato con materiali ABS ed acrilici di ottima qualità, per rimuovere anche i punti neri più difficili senza avvalersi di prodotti chimici.

    Quali sono le cause principali di insorgenza dei comedoni (punti neri)

    Quali sono le cause principali di insorgenza dei comedoni

    Contrariamente a ciò che la maggior parte delle persone crede, in questo paragrafo sfatiamo la credenza secondo la quale i comedoni sono originati da una scarsa igiene. Essa infatti non è causa dell’insorgere dei punti neri, come affermano le voci popolari, ed al contrario uno sfregamento della pelle che tenti di rimuovere quel che si crede essere sporco, può solo peggiorare la situazione.

    Uno dei fattori principali che ne causa l’insorgenza è sicuramente l’età, con i suoi cambiamenti ormonali. In particolare, durante l’adolescenza i punti neri possono manifestarsi copiosi, in quanto la produzione di sebo aumenta a causa del livello di ormoni.

    Gli ormoni sessuali maschili (androgeni), secernono una maggiore quantità di sebo durante l’adolescenza. Tuttavia, anche in seguito, rilevanti variazioni ormonali legate a mestruazioni, stato di gravidanza ed altro possono essere causa dell’insorgenza dei punti neri.

    Altri fattori rilevanti di insorgenza dei punti neri sono:

    • uso di steroidi
    • medicine che favoriscono la rigenerazione cellulare
    • trucco e cosmetici che otturano i pori
    • sudorazione elevata
    • attività quotidiane che aprono i follicoli piliferi (come radersi, per esempio)
    • alto tasso di umidità dell’aria
    • stress

    Dalla lista stilata, emerge una considerazione sul fatto che uno stile di vita sano è indispensabile per prevenire l’insorgenza dei punti neri. Se a volte fattori come l’impurità dell’aria non possono essere schivati, esiste però la possibilità di adottare uno stile di vita sano che ponga al centro della tu vita…te stessa, curando la pelle con prodotti di buona qualità, per esempio. Oppure adottando trucchi cosmetici che non ostruiscano i tuoi pori, o evitando di sudare e tenendo lontano lo stress il più possibile.

    Come utilizzare un aspiratore di punti neri in modo corretto e sicuro

    Partiamo decisi in questo paragrafo con l’enunciazione di un dogma inopinabile: i punti neri non si eliminano stringendoli con le dita o raschiandoli con un insidioso quanto non sicuro strumento di estrazione, poiché rischi di provocare cicatrici che poi non vanno più via.

    Premesso ciò, continuiamo affermando che l’aspiratore di punti neri è invece un ottimo strumento per rimuovere i punti neri in modo più sicuro e meno aggressivo rispetto ad altri metodi che non esitiamo a definire “selvaggi”.

    Le norme di utilizzo riguardanti gli estrattori di impurità, prevedono un codice ben determinato per un uso corretto che permetta di arrivare ai risultati sperati. Un buon aspiratore riesce sicuramente a pulire la tua pelle in modo profondo, senza provocare danni alla tua pelle. A tal fine, la scelta dovrà prevedere un apparecchio versatile e regolabile in base al tipo di pelle, come già accennato.

    L’azione dell’aspirazione deve infatti essere modulata a seconda delle caratteristiche genetiche e delle zone interessate dal trattamento.

    Abbiamo sintetizzato per te una piccola guida sui passi che bisogna fare per usare l’aspiratore di punti neri in modo corretto e completo:

    1. Accendi l’aspiratore

    L’alimentazione dell’apparecchio è importante per verificare che la potenza sia sufficiente per aspirare gli antiestetici comedoni. Nella vasta selezione di prodotti in commercio, una scelta ponderata si impone per evitare di acquistare prodotti troppo deboli di potenza, garanti di un fallimento assicurato durante l’aspirazione. I dispositivi possono essere alimentati ad elettricità o a batteria, ma in entrambi i casi puoi trovare in commercio modelli potenti e sicuri.

    Dopo aver acceso l’aspiratore, assicurati che il display funzioni per monitorare il livello prescelto di aspirazione e quello eventuale della batteria.

    2. Scegli la testina più appropriata tra quelle in dotazione

    Questa fase è molto importante, poiché l’adattamento della testina alla tua pelle ti permette di effettuare il trattamento in modo sicuro e con la garanzia che non ci sarà alcun danno all’epidermide. I migliori aspiratori in commercio hanno una scelta di testine che possono adattarsi ad ogni tipo di esigenza, facilmente applicabili all’apparecchio.

    In generale, le testine di dimensioni più piccole servono ad aspirare i punti neri non grandi, mentre quelle di dimensioni più grandi sono adatte a rimuovere comedoni di medie o grandi dimensioni.

    Nel caso in cui l’apparecchio non abbia in dotazione testine diversificate ma una sola testina di misura ordinaria, inevitabilmente oltre a coprire il punto nero per l’aspirazione ti troverai a coinvolgere anche l’area circostante della pelle, che verrà interessata da una suzione non necessaria.

    3. Prepara il viso al trattamento

    Come probabilmente già saprai, il trattamento di aspirazione è molto più efficiente se prepari il viso in modo adeguato. Come? Tenendo un asciugamano caldo sul viso per circa 10 minuti, o vaporizzando il viso con dei suffumigi casalinghi che possano dilatare i pori e facilitare l’eliminazione delle impurità. Infatti, il calore allarga i pori e permette sia al dispositivo di agire più in profondità che al vapore di lasciare ammorbidire i comedoni per estrarli con meno sforzo e meno sofferenza.

    4. Posiziona la testina sul punto nero

    È importante posizionare l’estrattore esattamente sul punto nero da rimuovere e tenere in posizione perpendicolare il dispositivo, per far sì che la testina sia in posizione corretta rispetto alla pelle. È consigliabile concentrarsi con il trattamento su un punto nero per volta e prestare attenzione ad alcune zone del viso come naso, mento e guance. In particolare, devi posizionare bene lo strumento per far sì che l’aspirazione agisca nella direzione giusta.

    Insistere sulla stessa zona troppo a lungo potrebbe far irritare la pelle e quindi ti consigliamo un tempo massimo di 2-3 secondi per volta, al fine di non causare arrossamenti che ci metterebbero un po’ a riassorbirsi. I movimenti devono essere delicati e circolari, affinché non siano invasivi o troppo aggressivi per l’epidermide.

    5. Concentrati durante l’aspirazione

    Appena il trattamento inizia, senti sulla parte di pelle oggetto del trattamento una tensione dovuta all’aspirazione stessa. La rimozione di grasso e punti neri inizia immediatamente dopo e dura fino a quando l’eliminazione non è completa.

    6. Fai una maschera o lava il viso ed applica una crema

    Quando il trattamento è finito ed i comedoni sono stati eliminati, inizia una fase post-aspirazione che ha una sua importante rilevanza. Devi innanzitutto “calmare” la pelle sollecitata dall’aspiratore utilizzando un telo fresco o fare una maschera che raffreddi il viso e chiuda i pori. È importante applicare creme adatte per idratare il viso onde evitare che la pelle si secchi, ed in aggiunta disinfettare in modo appropriato lo strumento utilizzato per pulire la pelle.

    Questi pochi e semplici passi da seguire per effettuare l’aspirazione dei punti neri in totale sicurezza, sono fondamentali per garantire alla tua pelle la protezione necessaria durante il trattamento, che dovrà essere effettuato nella consapevolezza che ogni azione troppo aggressiva dovrà essere accuratamente evitata.

    Comprendere la tecnologia degli aspira punti neri: come funzionano e quali sono le differenze

    Comprendere la tecnologia degli aspira punti neri

    Il processo di evoluzione che ha portato ai dispositivi di estrazione dei punti neri, è probabilmente frutto di una tradizione che vede questo inestetismo come intollerabile sulla pelle, e che come tale va rimosso senza indugi. Oggi come ieri, siamo innegabilmente disposte a tutto pur di eliminare i bruttissimi comedoni (perfino il nome non ispira simpatia) dalla nostra epidermide. Tante ricerche sono passate da quando come strumento di estrazione si utilizzavano le…dita ed oggi basta che tu dia una rapida occhiata ai prodotti in commercio per accorgerti dei passi da gigante fatti dalla tecnologia.

    L’ultima generazione di aspiratori di punti neri adotta la cosiddetta “vacuum technology”, grazie alla quale l’estrattore crea un flusso d’aria e stabilisce una forza centrifuga che separa i punti neri dalla pelle senza farti sentire dolore. Inoltre, ricerche di laboratorio hanno portato all’elaborazione di strumenti progettati per ogni tipo di pelle utilizzando lo stesso dispositivo. Molti tra gli aspiratori migliori disponibili in commercio, hanno diversi livelli di aspirazione che garantiscono l’adattabilità a pelli secche, grasse o miste.

    In aggiunta, per una cura personalizzata che porti a risultati eccellenti, l’aspiratore è solitamente corredato da una serie di testine intercambiabili che in base alla misura provvedono ad azionare una suzione più forte o più debole all’occorrenza. Le testine con una circonferenza maggiore agiscono sulla pelle con un’aspirazione più forte, mentre quelle di minori dimensioni abbassano la potenza di suzione. In questo modo, si ottengono effetti che spaziano dalla rimozione della pelle morta all’ottenimento di una pelle più elastica e soda.

    Tutti gli aspiratori sono uguali?

    I modelli in commercio si presentano con display touch, pulsanti di controllo e livelli di potenza che sono specchio della tecnologia più avanzata nel campo. Ma non tutti i modelli sul mercato presentano le stesse caratteristiche, ed i confronti evidenziano che l’efficacia di un prodotto dipende moltissimo dal grado di tecnologia da cui è contraddistinto.

    Se l’obiettivo resta quello comune di ridurre gli antipatici inestetismi che fanno capo ad impurità della pelle come i comedoni, il panorama variegato di modelli di aspira punti neri spinge ad un’accurata riflessione per una scelta non sempre facile.

    La presenza di sonde all’avanguardia basate su un funzionamento a microcristalli, la capacità di aspirare i punti neri sottovuoto, la potenza elevata della batteria o del motore ed infine pompe d’aria capaci di innescare una poderosa forza centrifuga, sono gli elementi principali che fanno la differenza tra un aspiratore e l’altro.

    Aspiratore di punti neri: un piccolo ma grande strumento

    In generale, l’estrattore di punti neri è un apparecchio piuttosto piccolo e generalmente non troppo costoso, ma come dispositivo è sottoposto a controlli che evidenziano il gap tra un prodotto è l’altro. Alcuni tra gli aspiratori di punti neri sono approvati e certificati dalla Food and Drug Administration (FDA). Sono di solito gli apparecchi più professionali e non necessariamente costosi.

    Secondo il Dipartimento della Salute della Utah University, gli aspiratori di ultima generazione realizzati con le tecnologie più al passo coi tempi, possono essere di grande aiuto per i pori della pelle che hanno bisogno di essere ripuliti dalle impurità. Questo avvalora l’efficacia di questi dispositivi che, grazie a tecniche di utilizzo semplificate ma sofisticate allo stesso tempo, possono realmente aiutare a migliorare il tuo aspetto estetico.

    7 Criteri per scegliere un aspiratore di punti neri di ottima qualità

    Il mondo della bellezza è completamente saturo di prodotti per eliminare le impurità della pelle e gli indesiderati punti neri: detergenti viso, maschere, strisce, leva-comedoni e tantissimo altro. Tuttavia, la tentazione di mettersi davanti ad uno specchio e strizzare da soli la pelle per rimuovere un punto nero continua ad avere il suo fascino perverso, da cui ti esortiamo caldamente a non farti tentare, pur sapendo che si tratta di una tentazione comune a moltissime persone. La verità è che togliere i punti neri in questo modo è molto dannoso e può arrecare danni permanenti alla pelle.

    Forti del parere concorde di diversi dermatologi, ci sentiamo di affermare che affidarsi ad un buon aspiratore per punti neri costituisce un sistema molto efficace e sicuro, ma come scegliere quello giusto?

    Su Instagram gli aspiratori di punti neri spopolano ormai da qualche anno e le tantissime visualizzazioni ci hanno portato ad approfondire il tema, e così le nostre ricerche hanno condotto ad una lista degli 8 criteri più importanti da tenere in considerazione per acquistare il dispositivo perfetto per il tuo viso:

    1. Livelli differenziati di aspirazione costituisce uno dei criteri più importanti nella scelta di un estrattore di comedoni. Il motivo risiede nel fatto che la possibilità di modulare l’aspirazione su diversi livelli, fa sì che quest’ultima venga adattata alle caratteristiche del tuo viso, affinché il trattamento non sia invasivo e proceda in modo delicato ed appropriato.
    2. Potenza della batteria assieme alla durata costituisce un altro elemento da considerare con attenzione. Non tutti gli aspiratori di comedoni in commercio hanno una potenza sufficiente per rimuovere le impurità, in quanto la potenza ha un impatto rilevante sul risultato finale. Se il dispositivo è debole, i punti neri resteranno lì dove li hai individuati prima di iniziare il trattamento, per cui dovrai scegliere un aspiratore con una buona potenza.
    3. Delicatezza sulla pelle per non ritrovarsi con antipatici arrossamenti ed irritazioni. Un prodotto consigliato dai dermatologi costituisce una garanzia che ti protegge da eventuali effetti indesiderati. In primis però, dovrai scegliere la testina giusta da applicare al dispositivo, da scegliere tra quelle in dotazione.
    4. LCD display per un accesso semplice ed intuitivo. Lo schermo è un punto fermo nella scelta del tuo aspira punti neri ideale. In modo intuitivo e facile, esso deve permetterti di rilevare livello di carica e di aspirazione durante il trattamento, e darti la sicurezza che ogni parametro sia a posto.
    5. Realizzazione in materiale ABS: si tratta di un polimero con un basso assorbimento di umidità, in grado di resistere ad acqua e temperature elevate. I migliori aspiratori sono privi di materiale tossico e possono senz’altro essere annoverati nei prodotti eco-friendly.
    6. Leggerezza e facilità per portarlo in giro per non dovertene privare mai. Un ottimo aspiratore diventa perfetto se ha tra le sue virtù quella di essere leggero e di ingombrare poco, affinché tu possa portarlo sempre con te nei tuoi viaggi di piacere o di lavoro.
    7. Design ergonomico per poter sentire la maneggevolezza del dispositivo, soprattutto durante l’utilizzo. Una delle caratteristiche che spesso vengono sottovalutate nella scelta è l’impugnatura dell’aspiratore, mentre al contrario essa è un elemento che va ponderato con cura per poter tenere lo strumento tra le mani con sicurezza, mentre agisci sui punti neri.

    Sos: cosa fare se appaiono dei lividi dopo l’utilizzo di un estrattore di punti neri

    Sos - cosa fare se appaiono dei lividi dopo l’utilizzo di un estrattore di punti neri

    Una serie infinita di bloggers su Instagram e Twitter propina continuamente volti letteralmente aspirati da questo piccolo strumento, universalmente conosciuto come aspiratore di punti neri. Ipnotizzate da cotanta perfezione, guardiamo le immagini delle pelli perfette di celebrities del calibro di Kylie Jenner, Rihanna o Miranda Kerr, desiderando di ottenere un viso della stessa grana. La guida dei bloggers alimenta queste immagini, facendo apparire l’estrattore di comedoni come la bacchetta magica che farà avverare il nostro sogno di perfezione.

    Ogni medaglia però ha il suo rovescio, poiché anche l’utilizzo di uno strumento piccolo ed in apparenza innocuo come questo dispositivo, può apportare degli effetti collaterali dovuti ad inesperienza od utilizzo scorretto. Una delle conseguenze più rilevanti, conseguenza di un’aspirazione troppo aggressiva, è senza dubbio la comparsa di macchie bluastre o rossastre sulla pelle.

    Il fenomeno è scatenato dal fatto che l’aspirazione fisica non solo tira via dalla pelle i punti neri, ma rimuove anche gli oli naturali di cui la pelle ha bisogno per restare in salute, spingendo sangue ed altri tessuti in superficie e causando la dilatazione dei capillari.

    Se l’aspirazione è troppo forte e non commisurata agli standard della tua pelle, la prolungata azione del trattamento potrebbe addirittura romperli, lasciando la pelle violacea o di un rosso intenso.

    Cosa dicono gli esperti?

    La dott.ssa Ewoma Ukelege, star di Instagram e fondatrice di un centro specializzato in cura della pelle, ha dichiarato che “un problema chiave è la quantità di traumi che tali dispositivi potrebbero causare. A seconda di tipo e tono di pelle, eventuali reazioni sono diverse, ma in generale posso dire che pelli più chiare possono essere maggiormente soggette a rottura di capillari, arrossamenti e lividi”.

    Gli aspiratori di punti neri sono prodotti generalmente non costosi e, per naturale conseguenza si diffondono e diventano popolari, capitando a volte nelle mani di persone sprovvedute che finiscono per utilizzarli in modo scorretto. Come ha sottolineato Kristina Thrasivoulou, CEO di un’azienda che opera nel campo della bellezza, le istruzioni che accompagnano gli aspiratori di punti neri non sono sempre chiare. In aggiunta, esse finiscono per passare in secondo piano rispetto alla spasmodica imitazione degli influencers, che spinge talvolta a riprodurne le azioni senza consapevolezza di quel che si sta facendo.

    Con queste premesse, non può meravigliare la comparsa di macchie simili a lividi, soprattutto nella zona del mento, del naso e delle guance, che inesorabilmente finiscono per preoccupare e far temere che non andranno più via.

    La dott.ssa Ewoma afferma di comprendere l’impulso di utilizzare un dispositivo all’apparenza semplice, ma aggiunge che bisogna compiere le azioni di pulizia di punti neri ed impurità della pelle in sicurezza, aggiungendo che è fondamentale una routine costante di cura del viso e del corpo.

    Aiuto! Come rimuovere le macchie bluastre?

    Generalmente, le macchie prodotte superficialmente dagli aspiratori di punti neri non sono permanenti, ma purtroppo bisogna conviverci per qualche giorno. Per accelerare il processo di guarigione, i rimedi sono diversi e noi riportiamo per te quelli naturali più comunemente adottati, secondo i suggerimenti della rivista di salute Health.com.

    1. Ghiaccio = viene applicato subito dopo la comparsa della macchia, per ridurre il flusso di sangue intorno all’area interessata. Raffreddare i vasi sanguigni riduce infatti la quantità di sangue che si accumula nell’area da trattare. Il tempo di applicazione è di circa 10 minuti.
    2. Calore = il calore aumenta la circolazione e contribuisce a far defluire il sangue accumulatosi nell’area del livido. In alternativa, si può mettere l’area interessata nell’acqua calda, ad esempio facendo un bagno caldo.
    3. Compressione = puoi avvolgere la parte interessata in una benda elastica. Questo rimedio comprime i tessuti ed aiuta a far sì che i vasi sanguigni vengano contenuti, evitandone la fuoriuscita.
    4. Sospensione = puoi alzare l’area contusa al di sopra del cuore al fine di drenare il flusso sanguigno e ridurre la pressione.
    5. Arnica = l’arnica è un rimedio omeopatico che riduce l’infiammazione. Usata un paio di volte al giorno, assicura il riassorbimento dei lividi in poco tempo.
    6. Vitamina K = tale vitamina fornisce un valido aiuto nella coagulazione del sangue, riducendo i lividi già dopo poco tempo dal trattamento.
    7. Aloe Vera = applicandola pura sulle parti interessate, la magica aloe ha la capacità di far riassorbire le antiestetiche macchie bluastre provocate dall’aspiratore di comedoni.
    8. Vitamina C = le sue note proprietà anti-infiammatorie possono essere un valido aiuto nel caso di rossore o macchie bluastre dovute all’estrattore di punti neri. Si può assumere in modo topico oppure mangiando alcuni cibi, come frutta fresca e verdure.
    9. Ananas = la bromelina è un enzima presente nell’ananas, con proprietà che portano ad un assorbimento di lividi ed infiammazioni.
    10. Symphytum = questa pianta officinale viene spesso usata per calmare infiammazioni e malattie della pelle, e le ricerche hanno dimostrato la sua efficacia nel trattamento dei lividi. Si può applicare sotto forma di crema o usare le sue foglie essiccate, dopo averle bollite per circa 10 minuti ed averne estratto il liquido che verrà applicato sulla parte da trattare.

    L’aspiratore di punti neri funziona davvero? Falso mito vs sublime realtà

    L’aspiratore di punti neri funziona davvero Falso mito vs sublime realtà

    Un dato è innegabile: i social media fanno girare veloce il mondo che ruota attorno alle cure per il corpo, in primis punti neri ed acne. Questo fenomeno è alimentato dall’interesse sempre crescente che adulti ed adolescenti manifestano verso quest’universo sconfinato, fatto di prodotti di cui spesso non si distinguono i tratti più autentici.

    In questo quadro così sfaccettato e complesso, in cui a volte viene dato un valore alle cose che non è corrispondente a quello vero, è molto facile cadere in un buco nero che ci attrae attraverso il potere ammaliante delle parole. Nonostante l’immenso vantaggio di poter avere tutto a portata di un clic, è molto importante saper discernere con consapevolezza quel che desideriamo acquistare, per evitare le trappole astute che si nascondono dietro l’angolo.

    Gli aspiratori per punti neri sono uno strumento di bellezza che suscita molto interesse e attorno al quale ruotano molti interessi, e lo sguardo incuriosito che probabilmente si è acceso anche in te, porta direttamente alla domanda: “Ma funziona davvero?”. Il meccanismo che si instaura per cercare di capirne l’efficacia, si traduce in una ricerca spasmodica su Internet delle recensioni ed opinioni, da integrare con i consigli degli esperti del settore.

    Allora, gli aspira punti neri funzionano davvero?

    Durante le nostre ricerche, abbiamo trovato tantissimi dermatologi che hanno affrontato il tema relativo agli aspira punti neri e tra questi la dott.ssa Anetta Reszko, affermata dermatologa di New York seguitissima da milioni di followers su Instagram.

    In breve, la dott.ssa Reszko ha affrontato il tema degli estrattori di punti neri analizzandone:

    • criteri di funzionamento
    • efficacia nell’eliminazione dei punti neri
    • utilità per la cura del corpo

    Di base, un estrattore di punti neri viene riconosciuto come un’alternativa alla tradizionale pulizia del viso oppure alle maschere preposte a togliere le impurità della pelle, per decongestionare i pori e togliere la patina opaca che smog e alimentazione contribuiscono a creare.

    Con molto realismo, la dott.ssa Reszko afferma che la pelle tende a riformare le impurità e di conseguenza si tratta di un rimedio naturalmente temporaneo, ma non per questo poco efficace.

    Per rafforzare il suo pensiero, la dermatologa aggiunge che è altresì importante implementare cura e pulizia con una corretta igiene quotidiana.

    Alcuni commenti sul funzionamento degli aspira punti neri

    Probabilmente, avrai guardato anche tu gli innumerevoli video del web che hanno come protagonisti i punti neri e le modalità per eliminarli. La caratteristica che maggiormente balza all’occhio è la visibilità tangibile dell’azione che l’aspiratore svolge: punti neri ed altre impurità vengono rimosse sotto i tuoi occhi, in modo semplice e veloce.

    Secondo la dott.ssa Reszko, l’arrossamento della pelle che spesso viene rilevato dopo un trattamento con un aspiratore di punti neri, non è ascrivibile alla categoria degli effetti collaterali, ma è piuttosto solo una reazione temporanea, a patto di usare il livello di aspirazione adatto alla tua pelle.

    Tuttavia, ella aggiunge che in caso di pelli particolarmente delicate o sensibili, un atteggiamento di cautela va osservato per evitare i veri effetti collaterali, quali eventuali rotture di capillari o lividi.

    L’integrazione di questo trattamento con la detersione quotidiana della pelle è altresì fondamentale, e sarà ancor più efficace se il detergente utilizzato contiene alfa-idrossiacidi (es. gli acidi della frutta o l’acido lattico) oppure beta-idrossiacidi (es. acido idrosalicinico).

    Al parere favorevole di tanti esperti, tra cui la dermatologa americana su citata, corrisponde come un controcanto un’eco di voci sfavorevoli all’utilizzo dell’estrattore di punti neri, come succede in ogni settore in cui ci sono inevitabilmente sostenitori e detrattori.

    In questo caso, esemplificheremo le voci discordanti citando un articolo pubblicato sulla rivista online inglese Metro, che in un articolo di qualche anno fa descriveva il potere deleterio dei beauty bloggers. Questi ultimi colpevoli, secondo la giornalista del servizio Ellen Scott, di conferire un potere magico a tali strumenti di bellezza, decantandone doti a suo parere inesistenti, con danni da non sottovalutare per la pelle.

    Le domande più frequenti

    Le domande più frequenti

    Sia che tu li abbia sperimentati sulla tua pelle, o semplicemente visti nelle immagini di Instagram, i punti neri suscitano sempre tante domande, ad alcune delle quali oggi desideriamo rispondere attraverso lo studio dell’affermata dermatologa Sandra Lee.

    La risposta non è più piacevole della domanda, in quanto la parola “comedone” deriva dal latino comedō, -ōnis, che significa “mangione”. È un nome che veniva utilizzato nel Medioevo per indicare i vermi che divoravano i cadaveri. In questo caso, il termine è stato adottato per la somiglianza del comedone ad un verme. Termine adottato nel gergo medico, esso si riferisce ad un rilievo puntiforme nero, che compare sulla cute e denominato comunemente punto nero. In pratica, si tratta di un accumulo di sebo all’interno del follicolo pilifero quando si ostruisce lo sbocco del canale.

    No, il colore nero non è dovuto allo sporco. Il contatto con l’aria crea ossidazione ed il colore diventa scuro. I comedoni chiusi e non esposti all’aria non subiscono la stessa trasformazione di colore e rimangono bianchi.

    Esiste un particolare tipo di punti neri, definiti comedoni solari. Essi sono causati dall’esposizione al sole e sono visibili soprattutto nelle persone anziane, che per un tempo più lungo degli altri sono maggiormente esposti ai raggi solari. In questi casi, i punti neri tendono a comparire nella zona delle tempie ed intorno agli occhi.

    In generale, i punti neri non raggiungono quasi mai grandezze temibili, tranne alcuni casi molto particolari come il poro dilatato di Winer, un punto nero molto grande che matura per anni e che può essere bloccato da un tappo scuro. Una prima dissertazione, fatta dal dott. L.H.Winer si ritrova nell’Investigative Journal of Dermatology del 1954: questo grande punto nero colpisce principalmente le persone meno giovani che li sviluppano in aree del corpo non facilissime da raggiungere. Essi compaiono solitamente sul viso o sul tronco, ma viene riportato il caso di una donna in cui questo punto nero era stato ritrovato in un canale auditivo.

    La condizione essenziale che apre la strada alla comparsa di un punto nero è la presenza di un follicolo pilifero. Di conseguenza, i punti neri insorgono soltanto in parti del corpo che hanno una presenza di follicoli e non in altre prive di questa caratteristica, come ad esempio i palmi delle mani o i piedi.

    Conclusione

    Conclusione

    L’interesse per i punti neri non è recente, poiché l’analisi dei rimedi finalizzati alla loro eliminazione ha radici molto profonde, lontane almeno un secolo. Un documento del 1902 descrive uno strumento simile ad una ventosa, utilizzato per esercitare una pressione, mentre è del 1904 l’introduzione di pinzette con un anello di estrazione collocato all’estremità. Questa descrizione fa sorridere se pensi a quanti passi in avanti abbia fatto la tecnologia, per arrivare ad estrarre questi minuscoli e fastidiosi puntini neri dal viso.

    Da trattamenti più o meno dolorosi, esercitati da dermatologi, estetisti professionisti o metodi casalinghi, i rimedi per sbarazzarti dei punti neri sono davvero i più disparati.

    Presta attenzione, poiché a volte quelli che pensiamo essere comedoni sono in realtà soltanto dei filamenti sebacei, entrambi visibili al tuo occhio e facenti parte dei pori dilatati. La differenza consiste nel fatto che i punti neri li senti fissi nella pelle, mentre i filamenti sono fluttuanti.

    Il primo consiglio dei dermatologi è sicuramente quello di prevenire per non arrivare a dover aggredire la pelle, se non è necessario. Per questo scopo, è sicuramente buona norma assicurarti che il trucco non contenga ingredienti comedogeni, ed inoltre che i prodotti esfolianti ed idratanti che intendi utilizzare siano di buona qualità.

    È a nostro avviso importante evidenziare che non devi ambire ad un aspetto privo di porosità, in quanto questa è una caratteristica che puoi ritrovare solo nelle immagini di Instagram e sulle riviste, dove filtri speciali vengono applicati per ottenere effetti ingannevoli.

    Nella nostra guida abbiamo voluto evidenziare i diversi aspetti che aprono la strada all’insorgenza dei punti neri e, se da un lato diversi elementi corrispondono a cause che sono al di là del nostro controllo, dall’altra invece ce ne sono altri che dipendono da noi.

    Se è vero che un punto nero è solo un punto…nero, è anche vero che esso è un campanello di allarme che pone l’attenzione sul livello di cura che applichi per tenere il tuo corpo in forma, sano e luminoso.

    Uno stile di vita che pone te stessa al centro, è preludio di un corpo curato che non lascia spazio a comedoni di sorta. Mangiare in modo sano, fare attività all’aria aperta, usare prodotti per l’igiene che non aggrediscano troppo la tua pelle e usare un make up delicato, sono tutti fattori determinanti per evitare l’insorgenza dei punti neri.

    E se tutto questo non è sufficiente…

    “Ricordati che ovunque tu vada, sei sempre al centro del cielo” (Petronio Attico)