Il phon fa davvero male ai capelli?

Asciugare i capelli con il phon fa male? Quali sono i rimedi per evitare danni da calore ai capelli? Scopri tutto sulla nostra guida.

Il phon fa davvero male ai capelli
Il phon fa davvero male ai capelli
INDICE
    Add a header to begin generating the table of contents

    Quando si parla di benessere dei capelli, una delle domande ricorrenti e che scatenano sempre controversie riguarda il phon: gli asciugacapelli sono dannosi per i capelli? Se sì, come evitare che il calore danneggi il nostro cuoio capelluto? E quali sono i rimedi che possiamo adottare per evitare i danni del phon sui capelli?

    In questo articolo, cerchiamo di capire se davvero il phon fa male e quali sono i rimedi da seguire per una chioma sana, bella, asciutta tutto l’anno.

    Il calore fa male ai capelli?

    Come abbiamo visto, il capello è formato da due parti: la radice è la base da cui si origina e che noi non vediamo ad occhio nudo mentre il fusto è la parte che vediamo, quello che noi chiamiamo capello. La radice è costantemente attiva per permettere al fusto di nascere, crescere e poi morire e si “appoggia” alla cute, traendo nutrimento da questa. Va da sé che la radice, il fusto ma anche la stessa cute devono essere costantemente alimentati per restare attivi e in salute.

    Il calore eccessivo può far male ai capelli per due motivi: da un lato perché danneggia la cute seccandola e dunque non permettendole più di nutrire la radice e dall’altro lato andando a danneggiare il fusto vero e proprio, rendendolo fragile e secco.

    Dunque, in linea generale il calore eccessivo tende a destabilizzare la cute e dunque a danneggiare i capelli. Sia che si tratti di calore artificiale, per esempio quello di un phon, o di calore naturale, per esempio quello del sole estivo, in entrambi i casi è necessario prestare attenzione per evitare di rovinare la struttura dei capelli.

    L’asciugacapelli fa male ai capelli?

    L’asciugacapelli fa male ai capelli

    Alla luce di quanto sopra, la domanda da un milione di dollari: il phon danneggia ai capelli? Domanda che non ha risposta univoca.

    Se infatti in passato era comune pensare che il calore eccessivo portasse problemi sia ai capelli che al cuoio capelluto, e le preoccupazioni erano fondate: la tecnologia non era sviluppata e le apparecchiature per capelli non supportavano funzioni avanzate per la protezione del cuoio e della chioma.

    Oggi le preoccupazioni sono leggermente meno fondate: specifichiamo “leggermente” perché tutto dipende dal prodotto che si utilizza e da come lo si utilizza.

    La tecnologia si è evoluta molto, anche nell’ambito della bellezza, e oggi non è difficile trovare asciugacapelli di ultimissima generazione che promettono di tutelare il benessere dei capelli e preservarne il benessere. Si tratta di apparecchiature che costano più del normale proprio per via dei benefici che il loro utilizzo comporta. Accanto a questi, esistono anche molti altri phon che, costando di meno ed essendo di qualità più bassa, rischiano davvero di mettere a dura prova capelli e pelle.

    In linea di massima, possiamo dire che l’asciugacapelli di per sé non fa male ai capelli se lo si usa in maniera ragionata, se se ne sceglie uno di ottima marca, e se si ha l’accortezza di prendersi cura dei propri capelli in modo da non sottoporli a stress.

    Gli errori più comuni nell’utilizzo di un phon

    Oltre alla scelta del phon, è necessario prestare attenzione a come lo si usa. Abbiamo individuato gli errori più comuni che si commettono quando si utilizza un phon e che, a lungo andare, possono compromettere la struttura dei capelli e danneggiarli.

    Avvicinare troppo il phon ai capelli

    Più diretto e vicino il calore, più facile è che la fibra capillare si possa bruciare e che la cute possa seccarsi. E’ buona norma tenere il phon ad almeno 15 centimetri di distanza per evitare problemi.

    Non tamponare i capelli prima di passare al phon

    I capelli bagnati sono fragili perché perdono parte dell’olio che li riveste. Ecco perché è fondamentale tamponarli prima di asciugarli sotto il calore: tamponare i capelli è un’operazione spesso considerata superflua ma che si rivela fondamentale per mantenere la salute della chioma e della cute.

    Usare aria troppo calda

    Un buon phon deve poter essere regolabile in termini di aria. Usare aria troppo calda è deleterio per tutti i motivi di cui sopra, per cui è sempre bene programmare il phon su un calore intermedio in modo da garantire asciugatura omogenea e senza stress.

    Usare la spazzola o non usare nulla

    Mentre si asciugano i capelli, è buona norma continuare a pettinarli per evitare che si increspino. Una spazzola può spezzarli facilmente quando usata a contatto con il calore mentre non usare nulla porta a capelli arruffati e da spazzolare energicamente in un secondo momento. La soluzione ottimale è un pettine a denti larghi, che consente di mantenere in ordine i capelli e asciugarli correttamente.

    Usare l’asciugacapelli al massimo

    La foga di volersi sbrigare e la poca pazienza spesso portano ad utilizzare il phon alla massima potenza. Così facendo, però, la cute si disidrata e i capelli si sfibrano. Puoi tenere la potenza al massimo all’inizio ma ricordati di abbassarla dopo qualche minuto.

    Come accorgersi se i capelli sono stati rovinati dal calore del phon

    Come accorgersi se i capelli sono stati rovinati dal calore del phon

    I capelli rovinati si riconoscono subito se vengono confrontati con i capelli sani. I capelli sani sono lucidi, strutturati e con punte integre. Al contrario, un capello rovinato è secco, di solito presenta doppie punte ed è spento.

    Anche se saprai sicuramente riconoscere i capelli rovinati, puoi provare a metterli alla prova con il test ideato dall’hair stylist londinese Thomas Taw, esperto in riparazione dei capelli danneggiati: prendi una ciocca e immergila in un contenitore con dell’acqua. Se la ciocca va a fondo, vuol dire che i capelli sono rovinati mentre se galleggia vuol dire che sono sani. Un capello rovinato, infatti, è molto più pesante del normale perché gli manca la fibra che lo sostiene e dunque assorbe tutto quello con cui viene a contatto, in primis gli agenti esterni, che lo appesantiscono.

    Se i tuoi capelli sono colorati, oltre agli effetti di cui sopra noterai anche una disomogeneità del colore e una tendenza alla schiaritura: un capello rovinato dal calore tende a schiarirsi ma il colore chiaro non è un colore sano, quanto più il risultato della perdita di elementi essenziali del capello stesso.

    Rimedi da seguire per capelli rovinati dal calore

    Se hai usato il tuo phon in maniera scorretta e i tuoi capelli sono rovinati dal calore, non disperare: esistono delle accortezze per riportarli alla loro condizione originaria. Ci vuole tempo e pazienza, ma un capello rovinato dal calore è un capello che può tornare alla normalità se nutrito correttamente. Oltre a seguire questi consigli che valgono per tutti i capelli, ecco quelli specifici per capelli rovinati dal calore.

    Asciugare al naturale

    Asciugare i capelli al naturale per qualche tempo è un’ottima soluzione per riequilibrarli. Potrebbe essere difficile in inverno ma puoi seguire un trucco facile: prendi un asciugamano asciutto e avvolgi i capelli bagnati al suo interno, lasciandoli in questo modo per qualche minuto. Rimuovi l’asciugamano bagnato, pettina i capelli e frizionali con un asciugamano pulito e asciutto: fai attenzione a non tirarli ma frizionali e tamponali movimenti dall’alto verso il basso in modo da eliminare l’acqua in eccesso e farli asciugare naturalmente.

    Applicare maschere nutrienti

    La maschera per capelli è un’invenzione utile e davvero ottima per riparare capelli danneggiati dal calore. Puoi sceglierne una riparatrice tra le tante in commercio oppure prepararne una a casa con ingredienti naturali. Puoi frullare avocado e burro di cocco, oppure mescolare burro di karité e olio di cocco, o ancora scegliere il sempre ottimo olio di oliva da solo o mescolato con dello yogurt bianco senza zucchero. Un’altra soluzione è la banana schiacciata da mescolare con olio di oliva. Le maschere naturali possono essere applicate anche tutti i giorni, proprio perché contengono solo ingredienti naturali che fanno bene ai nostri capelli.

    Usare uno shampoo per capelli danneggiati

    Acquista uno shampoo per capelli danneggiati e utilizzalo per lavare i capelli e ripristinare la loro struttura. Massaggia con delicatezza e con movimenti circolari in modo da riattivare anche la cute disidratata e risciacqua delicatamente senza mai strofinare ma facendo scivolare l’acqua dalla cute alla punta dei capelli.

    Usare un balsamo per capelli danneggiati

    Spesso del balsamo se ne fa a meno, sicuri che sia solo un passaggio in più eccessivo. Nel caso dei capelli danneggiati, un balsamo apposito può davvero fare la differenza ed essere complementare allo shampoo. Applica il prodotto e lascialo agire qualche minuto prima di risciacquarlo; mentre aspetti, pettina i capelli in modo che il balsamo si distribuisca uniformemente e che la cute venga massaggiata.

    Ridurre la frequenza dei lavaggi

    I capelli rovinati non dovrebbero essere lavati giornalmente perché la patina naturale che li riveste dovrebbe essere utilizzata per permettere loro di riequilibrarsi. Sarebbe dunque bene lavare i capelli a giorni alterni ma se questo ti risulta difficile, puoi continuare a lavarli tutti i giorni solo con acqua in modo da evitare lo stress dello shampoo.

    Risciacquare con acqua fredda

    Meno acqua calda riusciamo a far andare sui capelli rovinati dal calore, meglio è: questo significa che non solo dobbiamo lavare i capelli con acqua tiepida ma che dobbiamo anche effettuare l’ultimo risciacquo con acqua fredda. L’acqua fredda, anche se non particolarmente piacevole, riattiva i vasi sanguigni e mette in moto la circolazione della cute, permettendo alle radici di attivarsi. Immagina cosa succede al nostro corpo quando, dopo aver preso molto sole, passiamo sulla pelle una crema al mentolo o dell’acqua fredda: la sensazione potrebbe non essere piacevole istantaneamente, ma la pelle appare immediatamente migliore e meno rossa, proprio per l’azione del freddo.

    Tagliare per ristrutturare

    Se tagliare non ti sembra un rimedio accettabile, pensa solo a cosa succede quando spunti i rami secchi di una pianta: questa ricrescerà più rigogliosa, dando spazio a nuovi rami e fiori che saranno più vivi che mai. E’ proprio quello che accade ai nostri capelli: se rimuoviamo le parti morte e danneggiate, l’intera struttura del capello si rafforzerà e il capello crescerà sano e forte.

    Evitare tinture e trattamenti

    I capelli rovinati dal phon o dal calore dovrebbero essere lasciati quanto più possibile al naturale. No a tinture né a trattamenti che li sottoporrebbero a stress ulteriore; aspetta almeno 8 settimane tra un trattamento e l’altro e fatti consigliare da un professionista in relazione al tipo di trattamento o tintura da fare per evitare di danneggiare ulteriormente capelli e cute.

    Come proteggere i capelli dal calore

    Come proteggere i capelli dal calore

    Se si ha la necessità di utilizzare l’asciugacapelli o ci si trova in una condizione per cui i capelli sono a diretto contatto con il calore, ci sono un paio di rimedi da seguire per proteggerli ed evitare che si rovinino.

    Applicare un termoprotettore

    Applica un termoprotettore sui capelli bagnati prima dell’asciugatura o della piega. Puoi anche utilizzare uno spray termoprotettore da utilizzare sui capelli asciutti. In entrambi i casi il prodotto deve contenere sostanze umettanti come pantenolo che siliconi, per esempio amodimeticone e dimeticone: infatti questi prodotti servono per creare uno strato protettivo sui capelli che li isoli dagli agenti esterni e li protegga.

    Investire in un phon con ionizzatore

    Lo ionizzatore è un elemento fondamentale per garantire la buona tenuta dei capelli anche quando si usa l’asciugacapelli tutti i giorni oppure di frequente. Questo sistema genera ioni con carica elettrica che evitano l’effetto elettrostatico tipico dell’asciugatura e dello sfregamento con spazzole e piastre. Inoltre, questi phon a effetto ionizzante asciugano più velocemente, contribuendo a rovinare meno i capelli e renderli visibilmente più belli.

    Phon e capelli danneggiati: che correlazione c’è?

    In conclusione, possiamo dire che il phon danneggia i capelli? No, ma possiamo dire che se utilizzato in maniera scorretta un asciugacapelli può fare del male ai nostri capelli e alla nostra cute. Il segreto è nel prendersi cura dei capelli e nell’utilizzo di un phon di ultima generazione, da associare a tutta una serie di accortezze che ti permetteranno di non rovinare la tua testa. Se hai problemi di capelli danneggiati per via del calore, prenditi cura della loro salute e nutrili in modo da ristabilire il loro PH naturale e la loro struttura.